La nostra intervista alla curatrice Valeria Sampaolo su una mostra che approfondisce aspetti meno conosciuti della gladiatorìa