Basta prendere un qualunque acino d’uva e privarlo della buccia per rendersi conto che la polpa interna